il muro ieri e oggi: i luoghi

I due punti essenziali e canonici per il Muro sono
(oltre e forse piú del Check Point Charlie)
la East Side Galery  e il
Memoriale della Bernauer Strasse.

In questi luoghi comunque spettacolari la realtà del Muro di ieri
e delle conseguenze della sua caduta sulla vita di oggi
è molto piú viva e impressionante che al Check Point Charlie.

East Side Galery

Visita attorno alla zona dell´East Side Gallery, una delle zone allora più tragiche del Muro e ora piú
colorate e in fermento, tra bar di spiaggia e le promesse neoclassicheggianti di redenzione sociale dell´ex-Stalinallee, tra piscine galleggianti, berlinesi in canoa e ricordi impressionanti dell´oppressione quotidiana del Muro di Berlino, tra il mercatino dell´usato e il Monumento ai Caduti Sovietici, tra i quartieri di  Kreuzberg di Friedrichshain. Un mosaico veramente variopinto di storia e vita quotidiana, di tristezza e allegria, sottolineato continuamente da vistose opere d´arte e prodotti creativi. Una passeggiata in mezzo a segni imponenti di nuovi quartieri in espansione e di interventi temporanei underground, alla ricerca del futuro, non solo di Berlino.

Con lettura e discussione dei 1200 metri di graffitti.

Memoriale di Bernauerstrasse

Visita ai resti di una stazione spianata dalla guerra e dal muro, passeggiata lungo il memoriale del Muro di Berlino (Nordbahnhof / Bernauerstrasse), con 3 chilometri di striscia del Muro non edificato. E´stato il punto forse piú drammatico del muro, oggi costellato di scavi archeologici, di tracce di edifici e strade demolite, di un cimitero spostato, di una stazione ferroviaria scomparsa … con una chiesa ricostruita e con tracce evidenti di fughe (i tunnel piú famosi), drammi, battaglie ideali, ed oggi di nuova vita. E´ il luogo del ricordo ufficiale del Muro a Berlino. Conclusione nella zona di Prenzlauer Berg (attorno alla Birreria della Cultura e al Parco del Muro) in un´altro dei quartieri degli artisti e dei giovani a Berlino.

La visita a questi luoghi corre il rischio di rimanere superficiale
e deve essere peró completata da ulteriori approfondimenti,
a mio avviso con altri luoghi e temi: vedi Per capire veramente il Muro.

Claudio Cassetti

This entry was posted in il muro, in italiano, la guerra fredda, monumenti novecento. Bookmark the permalink.